Skip to main content

AMD indaga su un possibile furto di dati

AMD indaga su una possibile violazione dati
19 Giugno 2024, 10:37 | Lorenzo Ricciutelli Lorenzo Ricciutelli

AMD sta indagando su un possibile furto di dati dopo che un gruppo hacker ha messo in vendita delle informazioni, probabilmente rubate, su un forum.

Il gruppo in questione è IntelBroker e afferma di aver ottenuto alcuni dati sensibili dei dipendenti di AMD, tra cui documenti finanziari e altre informazioni riservate.

AMD ha dichiarato a BleepingComputer che è a conoscenza del fatto e che sta collaborando con l’autorità ed un partner di hosting terzo per investigare sull’effettiva validità dei dati trafugati.

Il furto di dati sembrerebbe essere enorme: DarkWebInformer conferma che gli hacker hanno potenzialmente in mano il database dei dipendenti con ID utente, nomi e cognomi, funzioni svolte, numero di telefono, indirizzi email e ancora peggio informazioni sui futuri prodotti AMD con tanto di schede tecniche, codice sorgente e firmware proprietario.

Il gruppo hacker IntelBroker è solito compiere atti del genere: qualche tempo fa ha hackerato l’EPE, il portale web utilizzato dalle agenzie di polizia internazionali per condividere informazioni e per la violazione di DH Health Link.

In attesa che AMD confermi o meno la veridicità del fatto, ricordiamo che l’azienda è già stata colpita da un attacco nel 2022, sempre a giugno, in cui il gruppo RansomHouse affermava di aver rubato 450GB di dati.

ViaFonte


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.