Skip to main content

Apple, beta iOS 17.5 abilita il download di app dal web

Seconda beta di iOS 17.5
17 Aprile 2024, 09:01 | Lorenzo Ricciutelli

Con l’ultimo aggiornamento alla beta di iOS 17.5, Apple abilita il download di app dal web e tante altre novità.

Dopo circa un mese dall’aggiornamento 17.4, che ha visto Apple conformarsi al DMA, la normativa europea volta a garantire un mercato digitale equo e aperto, Apple rilascia la seconda versione beta di iOS e iPadOS 17.5, macOS 14.5, watchOS 10.5 e tvOS 17.5. Le nuove versioni beta non introducono molte novità funzionali, ma si concentrano principalmente sulla correzione di bug e sul miglioramento delle prestazioni complessive.

Correzione di bug e miglioramenti

iOS & iPadOS 17.5 Beta 2 includono correzioni riguardanti l’accessibilità, il core motion, StoreKit e i wallpaper. Per macOS 14.5, Apple ha risolto alcuni problemi con FaceTime e analogamente ha fatto correzioni su StoreKit per watchOS 10.5. Anche il sistema operativo per il visore di realtà mista ha visto miglioramenti su FaceTime, tastiera, notifiche e StoreKit.

Scaricare l’app bypassando l’app Store

La novità fondamentale di iOS 17.5 è l’introduzione della possibilità, per gli utenti iPhone dell’Unione Europea, di scaricare e installare app direttamente dai siti degli sviluppatori, bypassando l’App Store. Questa funzionalità è limitata agli iPhone e non è disponibile per iPad o per gli utenti di iPhone al di fuori dell’UE.

Gli sviluppatori che vogliono sfruttare questa opportunità devono aderire a criteri specifici per garantire la sicurezza degli utenti. Tutte le app devono passare attraverso il processo di autenticazione di Apple e gli sviluppatori devono essere membri del Apple Developer Program da almeno due anni.

Le app che possono essere scaricate dal web devono anche aver registrato almeno un milione di prime installazioni annuali su iOS nell’UE nell’anno precedente. Per queste app, sarà possibile fare backup, ripristini e aggiornamenti tramite apposite API.

Quando gli utenti accederanno a un sito web per installare un’app, dovranno fornire un’autorizzazione esplicita allo sviluppatore. Verrà mostrata una pagina con il nome dell’app, il nome dello sviluppatore, una descrizione dell’app, screenshot e altre informazioni rilevanti.

Gli sviluppatori possono distribuire app solo dal proprio account e devono adottare politiche trasparenti di raccolta dati per informare gli utenti su come i loro dati vengono raccolti e utilizzati. Non devono pagare percentuali su transazioni a Apple per le vendite di app distribuite tramite siti web, ma è prevista una commissione di 0,50 euro per ogni installazione annuale superiore a un milione negli ultimi 12 mesi, esente per enti senza scopo di lucro, istituti scolastici accreditati e enti governativi.

Widget Apple Podcast, nuova Apple Pencil e altre novità

La seconda beta di iOS 17.5 introduce un widget dinamico per i Podcast che si adatta alla grafica del podcast in riproduzione e, solo in Apple News+ (non disponibile in Italia), un nuovo gioco di parole chiamato Quartiles.

Esplorando il codice di questa beta, sono emerse indicazioni di possibili nuove funzionalità, come il supporto per il tracciamento da parte di tracker di terze parti e nuove opzioni in FaceTime, oltre a menzioni di una possibile nuova Apple Pencil con funzioni aggiuntive.

Per installare queste beta, gli utenti possono procedere via OTA dalle impostazioni del sistema operativo corrispondente. È sempre raccomandato eseguire un backup prima di installare nuovi aggiornamenti software.


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.