Skip to main content

Apple Music Voice: il piano base sarà eliminato da Apple

  • Pubblicato:
    02 Novembre 2023, 10:22
  • Aggiornato:
    02 Novembre 2023, 10:23
Lorenzo Ricciutelli
piano apple voice plan eliminato da apple

Apple ha annunciato il ritiro ufficiale del piano “Apple Music Voice“, una svolta che elimina definitivamente l’accesso entry-level al servizio di streaming musicale utilizzabile solo tramite Siri.

Il piano Voice di Apple Music è stato lanciato con iOS 15.2 nel dicembre 2021 al costo di 4,99€ e solamente in U.S, Australia, Austria, Canada, Cina, Francia, Germania, Hong Kong, India, Irlanda, Italia, Giappone, Messico, Nuova zelanda, Spagna, Taiwan e U.K.

Tramite l’abbonamento, pensato per chi utilizza davvero molto l’assistente vocale (in combo con Airpods), era possibile ascoltare musica chiedendo direttamente a Siri. Era garantito l’accesso all’interno catalogo, con oltre 100 milioni di brani, ma non includeva alcune funzionalità fondamentali – presenti negli abbonamenti più costosi – come il download dei brani, l’audio spaziale, la creazione di playlist e la condivisione in famiglia.

Tramite una nota ufficiale Apple ha comunicato che gli attuali abbonati al servizio potranno usufruire di tutte le funzionalità fino al termine del ciclo di fatturazione. Non sono stati rilasciati ulteriori dettagli sulla cessazione del servizio se non una generica descrizione: “Apple Music si integra perfettamente con Siri anche negli altri abbonamenti e continueremo a lavorare sodo per ottimizzare l’esperienza”.

Qui puoi confrontare i piani di abbonamento Apple Music.


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Nel tempo libero sono un imprenditore digitale.