Skip to main content

Apple Watch salva un adolescente a 4260 metri di altezza

  • Pubblicato:
    23 Gennaio 2024, 09:24
  • Aggiornato:
    23 Gennaio 2024, 09:24
Lorenzo Ricciutelli
Un Apple Watch 9 salva la vita ad un ragazzo in perù

Un adolescente di quattordici anni, colpito da mal di altura acuto in Perù a un’altitudine di 4260 metri, è stato mantenuto in condizioni stabili grazie al monitoraggio dell’ossigeno nel sangue calcolato tramite un Apple Watch.

L’Apple Watch, nonostante le restrizioni sull’impostazione negli Stati Uniti per i nuovi modelli, ha dimostrato ancora una volta il suo valore fondamentale in situazioni critiche.

Il padre del ragazzo, Joseph, ha raccontato la sua esperienza al CEO di Apple, Tim Cook, tramite una comunicazione ad AppleInsider, sottolineando come la tecnologia dell’Apple Watch abbia giocato un ruolo fondamentale nel preservare la vita di suo figlio fino all’arrivo dei soccorsi.

La risposta di Cook è arrivata subito, con un misto di sollievo e gratitudine, e riflette l’importanza attribuita da Apple alle testimonianze dirette sull’efficacia dei propri dispositivi in contesti reali.

La risposta di Tim Cook:

This sounds like a terrifying situation. I trust that he is ok now.

Thanks for sharing his story with us.

Please give him my best.

Tim

L’evento alimenta ovviamente ancora più dubbi sulla decisione di disabilitare il rilevamento dell’ossigeno nel sangue negli Apple Watch Series 9 e Apple Watch Ultra 2, decisione che comunque non influisce sui modelli acquistati in precedenza o venduti nel nostro paese.

Questa funzionalità, sebbene non faccia degli Apple Watch dei dispositivi medici certificati, ha dimostrato di essere fondamentale per prevenire potenziali emergenze.


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Nel tempo libero sono un imprenditore digitale.