Skip to main content

Artista sposta un ologramma IA: iniziano le relazioni Umano-Robot

artista sposa un ologramma ia
  • Pubblicato:
    23 Febbraio 2024, 10:19
  • Aggiornato:
    23 Febbraio 2024, 10:19
Andrea De Luca

L’artista Alicia Framis si unirà a nozze con un ologramma di intelligenza artificiale, chiamato AiLex e aprirà le danze alla nuova era nelle relazioni tra umani e robot.

Il matrimonio avrà luogo quest’estate ed è stato annunciato tramite un comunicato stampa diffuso dal team di pubblicità dell’artista. La cerimonia si svolgerà al Depot Boijmans Van Beuningen Museum di Rotterdam, nei Paesi Bassi e l’evento è stato definito come “rito unico per l’unione di un essere umano con un avatar”, durante il quale sarà servito del cibo molecolare godibile tanto dagli umani quanto da robot.

L’artista, che sarà anche la sposa, ha preso in carico la progettazione del proprio abito nuziale e degli outfit destinati agli invitati.

Secondo Framis, questo matrimonio simboleggia una “nuova generazione di amore“, in cui le relazioni umane si estenderanno ad includere ologrammi, avatar e robot. Benché possa apparire come una forma di arte performativa, Framis sottolinea che il suo matrimonio solleva questioni rilevanti riguardo alla natura delle unioni con partner olografici.

L’artista riflette sulla mutazione delle relazioni e delle convenzioni sociali. “È curioso notare come sia possibile ottenere un mutuo per l’acquisto di un’auto e, ora, persino per l’acquisto di un compagno”, afferma Framis nel comunicato.

Emergono interrogativi pratici, come la fattibilità di aprire un conto condiviso con il partner olografico e la tipologia di copertura assicurativa necessaria. Framis sostiene che “le compagnie di intelligenza artificiale rappresentano un’opzione vantaggiosa per coloro che cercano compagnia. Questo ologramma risponderà a tutte le mie necessità.”

Il comunicato rivela che Framis, che ha condiviso video in cui appare mentre cucina e pranza con AILex, ha in passato intrattenuto una relazione con un manichino di nome Pierre.

via


Andrea De Luca
Andrea De Luca
Andrea De Luca, nato nel 1998, nel cuore dell’era digitale. La passione per l’informatica affonda le radici fin dalla sua adolescenza. Wannabe ingegnere informatico, nel frattempo studio codice, costruisco computer e tastiere meccaniche custom. Ama leggere libri di fantascienza.