Skip to main content

Bluesky, l’alternativa a X, è finalmente libera a tutti

social network bluesky
07 Febbraio 2024, 15:18 | Lorenzo Ricciutelli Lorenzo Ricciutelli

Tutti coloro che non amano in particolar modo X (Twitter) o il nuovo Threads di Meta, nonostante il suo incredibile successo, sono ora liberi di accedere ed utilizzare Bluesky, il social network decentralizzato.

Bluesky, l’opzione open source di Twitter, è finalmente accessibile liberamente a chiunque. Dopo aver trascorso meno di un anno in fase beta e aver attratto oltre tre milioni di utenti, questa piattaforma di social network emerge come alternativa per coloro che si trovano a disagio tra le macerie di X (il vecchio Twitter) o non si trovano bene con Threads.

Bluesky ha origine come progetto interno guidato da Jack Dorsey in Twitter, per poi distaccarsi da X, a seguito dell’acquisizione da parte di Elon Musk.

“Siamo fermamente convinti che il futuro dei social debba essere aperto e decentralizzato,” dichiara Jay Graber, CEO di Bluesky, in un’intervista a Engadget. “Questa è una direzione che consideriamo vantaggiosa per il dibattito pubblico nel suo insieme.”

Al di là della sua natura decentralizzata, il servizio offre funzionalità simili a quelle di X e Threads. Qui i post non sono tweet, ma ‘skeets’. Esiste una timeline ordinata cronologicamente, ma è anche possibile seguire vari feed algoritmici generati dagli utenti. È molto interessante il feed dedicato agli “amici silenziosi” ovvero tutti queli utenti che postano di rado.


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.