Skip to main content

Gli obiettivi di Google per il 2024, tra AI e sfide interne

gli obiettivi di Google del 2024
23 Gennaio 2024, 10:40 | Lorenzo Ricciutelli Lorenzo Ricciutelli

Sono emerse le ambizioni e gli obiettivi di Google per il 2024 e al centro c’è una riorganizzazione interna e un miglioramento dell’IA.

Nonostante il tentativo delle grandi aziende di mantenere riservatezza sui propri obiettivi, particolarmente quelle nel settore tecnologico, le fughe di notizie sono spesso inevitabili. Questa volta a farne le spese è stata un nota interna di Sundar Pichai, CEO di Google, che è stata inviata a tutti i dipendenti, rivelando i sette obiettivi dell’azienda per il 2024.

Ecco la lista dei sette obiettivi di Google:

  1. Distribuire l’intelligenza artificiale più avanzata, sicura e responsabile del mondo
  2. Migliorare la conoscenza, l’apprendimento, la creatività e la produttività
  3. Sviluppare piattaforme e dispisitivi più utili
  4. Consentire alle organizzazioni e agli sviluppatori di innovare utilizzando Google Cloud
  5. Fornire i prodotti e le piattaforme più affidabili al mondo
  6. Costruire un Google straordinario per i Googler e per il resto del mondo
  7. Migliorare la velocità, l’efficienza e la produttività dell’azienda ottenendo risparmi importanti sui costi

La nota arriva in un momento particolarmente delicato per Google, quasi un anno dopo il licenziamento di 12.000 lavoratori nel 2023, seguito da ulteriori riduzioni del personale effettuato nelle ultime due settimane, con un numero di posti di lavoro tagliati che si aggira sulle migliaia di unità. Questi licenziamenti hanno interessato diversi team, inclusi quelli dedicati alla realtà aumentata hardware e alle vendite pubblicitarie.

Pichai ha preannunciato ulteriori tagli nel corso dell’anno, un movimento che sembra contrastare con l’obiettivo di creare un Google straordinario per i suoi dipendenti. Questa situazione ha suscitato critiche da parte di attuali e ex dipendenti, sebbene l’ultimo obiettivo di Google di migliorare la velocità, l’efficienza e la produttività aziendale, oltre a garantire risparmi di costi duraturi, sembra allinearsi con le decisioni di riduzione del personale.

Oltre a questi punti, Google pone un forte accento sullo sviluppo dell’intelligenza artificiale, come dimostra il recente lancio della serie di telefoni di punta Galaxy S24 di Samsung, ricca di funzionalità IA, e l’attenzione di Google verso lo sviluppo di Gemini, la sua suite di modelli di IA, e di Bard, il suo chatbot abilitato all’IA.

Mentre Google si impegna a raggiungere questi ambiziosi obiettivi nel 2024, resta da vedere come l’azienda e i suoi dipendenti risponderanno, soprattutto considerando le misure di riduzione dei costi e i licenziamenti che stanno avvenendo in continuo.


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.