Skip to main content

Google attende apple prima di lanciare il suo “Trova il mio dispositivo”

funzione trova il mio dispositivo di Google
06 Febbraio 2024, 10:03 | Lorenzo Ricciutelli Lorenzo Ricciutelli

Google deve attendere Apple prima di lanciare la sua funzione per rintracciare smartphone, tablet e tracker bluetooth senza l’utilizzo della rete internet.

Da qualche tempo circola la notizia che Google stia pianificando il lancio di una innovativa funzione per la ricerca di dispositivi perduti o dimenticati, denominata “Trova il mio dispositivo”. Sebbene Google offra già ai suoi utenti Android uno strumento per rintracciare i telefoni smarriti, la nuova soluzione promette di essere efficace anche in assenza di connessione a Internet. Tuttavia, chi attende con impazienza il debutto di questa funzionalità dovrà armarsi di pazienza.

Secondo quanto rivelato da un post di Mishaal Rahman su X, Google sta attendendo che Apple introduca prima il suo sistema di allerta per i tracker non desiderati su iOS. Nel 2023, Apple e Google hanno annunciato l’intenzione di collaborare per combattere il tracciamento non autorizzato attraverso i tracker Bluetooth.

Le due compagnie, insieme ad altri attori del settore, stanno lavorando alla definizione di uno standard comune che prevenga il tracciamento non consensuale. La roadmap delineata da Rahman indica che Apple sta aspettando l’approvazione della specifica per la Rilevazione dei Tracker di Localizzazione Non Desiderati (DULT) da parte dell’Internet Engineering Task Force (IETF).

L’IETF procederà con una valutazione iniziale, che sarà seguita da una revisione da parte della comunità e, infine, da un’ultima verifica. La conclusione di questo processo è prevista per metà marzo. Solo dopo queste fasi, Google potrà attendere l’implementazione effettiva della funzionalità da parte di Apple per poi procedere con il lancio della propria rete.

Al momento resta da scoprire il tempo che Apple impiegherà per attivare gli avvisi, di conseguenza, potrebbero trascorrere diversi mesi prima che Google possa inaugurare la sua funzione “Trova il Mio Dispositivo”.

Fonte


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.