Skip to main content

Grado di protezione IP nello smartphone: Tabella, classi e cosa c’è da sapere

grado di protezione IP, che cos'è e come funzionano le sigle per gli smartphone
  • Pubblicato:
    15 Febbraio 2024, 12:23
  • Aggiornato:
    15 Febbraio 2024, 12:26
Lorenzo Ricciutelli

Approfondimento sul grado di protezione IP nello smartphone e non solo, per comprendere le cifre e le sigle che compongono questo standard.

Lo smartphone è diventato un estensione di noi stessi, accompagnandoci in ogni momento della giornata ed in ogni luogo. Dagli affari personali al lavoro, passando per il tempo libero, il nostro dispositivo è esposto a diversi ambienti, alcuni dei quali potenzialmente dannosi.

Pertanto, comprendere il grado di protezione IP del proprio smartphone è fondamentale per garantire una durata maggiore del dispositivo e delle prestazioni ottimali nel lungo periodo.

In questo articolo ti spiegherò le varie classi di protezione IP nello smartphone e non solo, spiegando in maniera semplice e diretta cosa significano e come influenzano la resistenza del vostro dispositivo egli elementi esterni.

Grado di Protezione IP: Che cos’è

Il grado di protezione IP (Ingress Protection) è un codice standardizzato a livello internazionale, definito dalla normativa IEC 60529.

Questo codice offre informazioni precise riguardo alla resistenza di un dispositivo elettronico, come uno smartphone, contro l’ingresso di corpi solidi (polvere, sabbia) e liquidi (acqua, olii). Il grado di protezione IP è quindi un indicatore chiave della durabilità e affidabilità di un dispositivo in vari ambienti operativi.

Tabella di protezione IP

Scarica la tabella della protezione IP in PDF.

La prima cifra: protezione dai corpi solidi

La prima cifra del codice IP varia da 0 a 6 e indica il livello di protezione del dispositivo contro l’ingresso di corpi solidi.

Un valore di 0 significa nessuna protezione, mentre un valore di 6 indica una protezione totale contro l’ingresso di polvere. In dettaglio:

  • IP0X: Nessuna protezione.
  • IP1X: Protezione da oggetti solidi maggiori di 50 mm (es. mano).
  • IP2X: Protezione da oggetti solidi maggiori di 12,5 mm (es. dita).
  • IP3X: Protezione da oggetti solidi maggiori di 2,5 mm (es. strumenti).
  • IP4X: Protezione da oggetti solidi maggiori di 1 mm (es. fili sottili).
  • IP5X: Protezione dalla polvere in quantità non sufficiente a compromettere l’apparecchiatura.
  • IP6X: Protezione totale dalla polvere.

La seconda cifra: protezione dai liquidi

La seconda cifra, che varia da 0 a 9, indica il grado di protezione del dispositivo contro l’ingresso di liquidi.

Un valore di 0 suggerisce nessuna protezione, mentre un valore di 9 indica la capacità del dispositivo di resistere a getti d’acqua ad alta pressione e temperature elevate. Di seguito alcuni esempi:

  • IPX0: Nessuna protezione.
  • IPX1: Protezione da gocciolamento d’acqua verticale.
  • IPX2: Protezione da gocciolamento d’acqua quando l’apparecchio è inclinato fino a 15°.
  • IPX3: Protezione da spruzzi d’acqua.
  • IPX4: Protezione da schizzi d’acqua.
  • IPX5: Protezione da getti d’acqua da qualsiasi direzione.
  • IPX6: Protezione contro getti potenti d’acqua.
  • IPX7: Protezione in caso di immersione temporanea in acqua fino a 1 metro di profondità per un massimo di 30 minuti.
  • IPX8: Protezione in caso di immersione continua in acqua oltre 1 metro, le condizioni specifiche sono stabilite dal fabbricante.
  • IPX9: Protezione contro getti d’acqua ad alta pressione e temperatura da diverse angolazioni.

Certificazione IP su smartphone e wearable

La certificazione IP è un fattore fondamentale nella determinazione della resistenza di smartphone e dispositivi indossabili (wearable) agli elementi esterni come polvere e acqua.

Questo standard internazionale aiuta gli utenti a comprendere il livello di protezione offerto dai loro dispositivi elettronici. Le certificazioni più comuni in questi prodotti variano da IPX4 a IP68, ognuna con specifiche caratteristiche di resistenza.

IPX4

La certificazione IPX4 indica protezione da schizzi d’acqua da qualsiasi direzione, rendendola ideale ad esempio per le cuffiette Bluetooth. Questo livello di protezione assicura che gli auricolari bluetooth possano essere utilizzate durante l’esercizio fisico o in condizioni di leggera pioggia senza subire danni.

IPX7 e IPX8

Gli standard IPX7 e IPX8 sono destinati a dispositivi che possono sopportare l’immersione in acqua. IPX7 garantisce la resistenza fino a 1 metro di profondità per 30 minuti, mentre IPX8 va oltre, con specifiche stabilite dal fabbricante, generalmente indicando una maggiore profondità o durata di immersione. Queste certificazioni sono comuni in alcuni smartwatch e dispositivi fitness che possono essere indossati durante il nuoto.

IP52 e IP63

Le classi IP52 e IP63 offrono una protezione basilare contro la polvere (IP5X) e spruzzi d’acqua (IPX3). IP52 protegge da polvere in quantità non sufficiente a compromettere l’apparecchio e da gocciolamento verticale, mentre IP63 aumenta la protezione contro spruzzi d’acqua. Questi livelli sono adatti per dispositivi che necessitano di una resistenza minima agli elementi.

IP67

La certificazione IP67 indica che lo smartphone è completamente protetto dalla polvere e può essere immerso in acqua fino a 1 metro per 30 minuti. Questo livello di protezione è comune negli smartphone di fascia media e media alta, offrendo un buon compromesso tra resistenza agli elementi e costo del dispositivo.

IP68

La certificazione IP68 rappresenta il massimo grado di protezione attualmente disponibile per smartphone e wearable. Garantisce protezione totale dalla polvere e la capacità di immersione in acqua oltre 1 metro di profondità, con specifiche dettagliate dal produttore. Questo standard è tipico degli smartphone di fascia premium, offrendo la massima tranquillità per l’uso in qualsiasi condizione ambientale.

Smartphone IP67 o IP68, quale conviene acquistare?

Quando si tratta di acquistare un nuovo smartphone, uno dei fattori da considerare è il grado di protezione IP, in particolare se si è indecisi tra un modello con certificazione IP67 e uno con IP68. Entrambi garantiscono un’eccellente protezione contro polvere e acqua, ma presentano alcune differenze che possono influenzare la decisione di acquisto in base alle proprie esigenze.

La certificazione IP67 assicura che lo smartphone sia completamente protetto dalla polvere e possa essere immerso in acqua fino a 1 metro di profondità per un massimo di 30 minuti. Questo livello di protezione è generalmente adeguato per la maggior parte degli utenti che cercano un dispositivo resistente da utilizzare in condizioni quotidiane, come pioggia leggera o accidentalmente cadute in acqua.

D’altra parte, la certificazione IP68 offre una protezione leggermente superiore, consentendo l’immersione dello smartphone in acqua a profondità superiori a 1 metro, con la durata e le condizioni specifiche stabilite dal fabbricante. Questo grado di protezione è particolarmente vantaggioso per chi fa uso intenso del proprio telefono in ambienti acquatici o vuole la massima sicurezza contro l’ingresso di acqua.

La scelta tra uno smartphone IP67 e uno IP68 dipende quindi dalle proprie abitudini e dalle situazioni in cui si prevede di utilizzare il dispositivo. Se si è soliti ad attività all’aperto, come escursioni, nuoto o se semplicemente si desidera avere una maggiore tranquillità sapendo che il proprio smartphone può resistere a immersioni prolungate o in acque più profonde, allora un modello con certificazione IP68 potrebbe essere la scelta migliore. Questi dispositivi offrono un livello di protezione superiore che può fare la differenza in situazioni estreme o accidentali.

È importante considerare che spesso gli smartphone con certificazione IP68 possono avere un costo leggermente superiore rispetto a quelli con IP67, a causa della protezione avanzata che offrono. Pertanto, se le attività quotidiane non implicano esposizioni a condizioni estreme o se si ha un budget limitato, uno smartphone con certificazione IP67 rappresenta comunque una soluzione affidabile e resistente, in grado di soddisfare le esigenze di protezione dalla polvere e dall’acqua nella maggior parte delle situazioni.


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.