Skip to main content

Il freddo polare non ferma la Tesla: questo ragazzo ha ricaricato con -31°C

  • Pubblicato:
    22 Gennaio 2024, 10:54
  • Aggiornato:
    22 Gennaio 2024, 10:54
Lorenzo Ricciutelli
caricare una tesla con il freddo tempo invernale

Nonostante le recenti polemiche delle auto elettriche a Oak Brook, nell’Illinois che sono state definite “robot morti”, c’è chi con la giusta conoscenza è riuscito a caricare una Tesla Model Y con una temperatura di -31°C.

Caricare una Tesla in condizioni climatiche estreme, come quelle invernali con temperature fino a -31 gradi Fahrenheit, può sembrare un’impresa, ma un recente video proveniente dall’Alberta, Canada, dimostra il contrario.

Un proprietario di una Tesla Model Y AWD Long Range del 2022 è riuscito a ricaricare il suo veicolo senza intoppi utilizzando tre diversi tipi di fast chargers, nonostante le temperature gelide.

Il video in questione è stato realizzato per offrire una prospettiva diversa rispetto a quanto accaduto di recente a Chicago, dove diverse auto elettriche hanno incontrato difficoltà nella ricarica a causa del freddo estremo.

Le cause di questi problemi erano molteplici, tra cui la mancanza di un adeguato precondizionamento della batteria, una scarsa conoscenza del funzionamento dei veicoli elettrici, e la mancanza di una connessione prolungata alla rete elettrica necessaria per avviare la ricarica.

La chiave per una ricarica efficiente in condizioni di freddo estremo, come dimostra il proprietario della Model Y in Canada, è il precondizionamento della batteria prima di collegarsi a un Supercharger.

Questo processo, che consiste nel riscaldare la batteria per renderla più ricettiva alla carica, può consumare una certa quantità di energia. Pertanto, è fondamentale partire con una batteria sufficientemente carica per utilizzare questa funzione e arrivare al caricabatterie con energia residua.

Una volta arrivato al Supercharger, la batteria della Model Y era abbastanza calda da accettare oltre 100 kilowatt di energia, consentendo una ricarica relativamente veloce. Per testare ulteriormente, il proprietario si è poi spostato verso una stazione di ricarica FLO e, successivamente, verso un terzo caricabatterie, verificando che anche in queste circostanze la Tesla si ricaricasse senza problemi.

Questo esperimento sottolinea l’importanza di conoscere e utilizzare correttamente le funzionalità del proprio veicolo elettrico, soprattutto in condizioni climatiche avverse.

La preparazione e l’adozione di pratiche come il precondizionamento della batteria possono fare la differenza, permettendo di mantenere la mobilità anche nei freddi inverni canadesi.


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Nel tempo libero sono un imprenditore digitale.