Skip to main content

iOS 18 permette la registrazione e la trascrizione delle chiamate, ma non in Italia

registrazione chiamate ios 18
10 Luglio 2024, 10:47 | Lorenzo Ricciutelli Lorenzo Ricciutelli

È dal 2007 che l’iPhone è diventato una parte integrante della nostra vita quotidiana e ora Apple ha inserito in iOS 18 una funzione molto utile per le chiamate.

Con il prossimo aggiornamento del sistema operativo degli iPhone, sarà possibile registrare e vedere la trascrizione delle chiamate dall’app Telefono. Inoltre, solamente sugli iPhone che supporteranno Apple Intelligence, sarà possibile vedere un riassunto con i punti più importanti della chiamata.

Fino ad oggi esistevano delle app di terze parti per registrare le chiamate su iPhone, ma erano tutte complesse e aggiungevano varie complicazioni: con iOS18 Apple elimina la necessità di un’app esterna, permettendo agli iPhone di registrare la chiamata direttamente dall’app Telefono.

Durante una chiamata, sarà possibile attivare un’opzione per avviare la registrazione. Premendo il pulsante dedicato, la persona con cui si sta parlando sarà immediatamente avvisata della registrazione: lo schermo mostrerà un contatore che indica la durata della registrazione e, una volta terminata, sarà possibile salvare una trascrizione per vederla in futuro.

Registrazione, trascrizione e riassunto chiamate su ios18

Le trascrizioni delle chiamate vengono salvate nelle Note, dove è possibile conservarle ed eliminarle a nostro piacimento. Apple Intelligence gioca un ruolo importante: sui dispositivi compatibili come iPhone 15 Pro e Pro Max, l’app Note fornisce anche un riepilogo della trascrizione basato sull’intelligenza artificiale.

È bene ricordare che tutti gli iPhone compatibili con iOS 18 potranno registrare le chiamate e richiedere la trascrizione: solamente il riassunto è generato con Apple Intelligence.

Al lancio di iOS 18, le trascrizioni delle chiamate saranno disponibili in alcune lingue e territori selezionati, tra cui:

  • Inglese (USA, UK, Australia, Canada, India, Irlanda, Nuova Zelanda, Singapore)
  • Spagnolo (USA, Messico, Spagna)
  • Francese (Francia)
  • Tedesco (Germania)
  • Giapponese (Giappone)
  • Cinese mandarino (Cina continentale, Taiwan)
  • Cantonese (Cina continentale, Hong Kong)
  • Portoghese (Brasile)

Niente Italia quindi, si spera che questa funzionalità possa arrivare presto nel 2025.

La beta 3 di iOS 18 ancora non include la funzione di trascrizione delle chiamate, bisognerà attendere una versione successiva per vederla all’opera.

Fonte


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.