Skip to main content

Migliori casse bluetooth: Guida all’acquisto

  • Aggiornato:
    20 Giugno 2024, 10:57
  • Pubblicato:
    20 Giugno 2024, 09:36
lorenzo ricciutelli Lorenzo Ricciutelli
Guida alle migliori casse bluetooth

Nella selezione delle migliori casse bluetooth ho inserito modelli differenti, pronti ad accontentare i gusti e le esigenze di persone che cercano uno speaker portatile da utilizzare in casa, in ufficio o in mobilità: auto, spiaggia o qualsiasi altro luogo visto che alcuni dispositivi sono impermeabili e resistenti alla polvere.

Migliori casse bluetooth: portatili, economiche e per qualsiasi utilizzo

  • JBL GO 4 Speaker Bluetooth Portatile
  • Anker SoundCore 2
  • JBL CLIP 4
  • Sony SRS-XB100 – Speaker Wireless Bluetooth
  • Yamaha TRUE X 1A
  • JBL Charge 5
  • Bose SoundLink Flex
  • Sonos Roam 2
  • JBL Authentics 300
  • JBL PartyBox Encore
  • Sony ULT FIELD 7

JBL GO 4 Speaker Bluetooth Portatile

    JBL GO 4 è uno speaker portatile compatto (4,2×9,4×7,5 cm), leggero che vanta prestazioni elevate. Il rivestimento in tessuto riciclato, elegante e piacevole al tatto, è disponibile in più varianti di colore (nero, bianco, rosso, blu, rosa, viola e camo). La cassa Bluetooth offre una qualità audio senza compromessi, con bassi vibranti e un suono potente, chiaro e ben bilanciato. Con certificazione IP67, resiste egregiamente alla polvere e all’acqua.

    Il Bluetooth (versione 5.1) permette di collegare il dispositivo con qualsiasi altro device compatibile. La connessione non perde un colpo, è stabile ed affidabile in qualsiasi circostanza. Rispetto ai modelli precedenti, è stato aggiunto l’Auracast™, il sistema che consente di collegare più speaker in simultanea (multi-diffusore) per un suono ancora più profondo.

    La batteria offre fino a 7 ore di autonomia in riproduzione continua e a volume medio, a fronte di una carica completa di sole 2 ore. Ovviamente, il valore può variare in base al tipo di contenuti audio riprodotti.

    Anker SoundCore 2

      Evoluzione del modello datato 2016, con una maggiore potenza sonora e volumi esagerati, SoundCore 2 vanta un design migliorato e la certificazione IPX7 che ne attesta l’impermeabilità agli spruzzi d’acqua, alla pioggia e la resistenza alla polvere.

      Disponibile nei colori rosso e blu, si avvale della tecnologia BassUp che produce bassi intensi pur mantenendo chiarezza e definizione del suono negli alti e nei medi, possibile grazie ai driver e alla riproduzione di frequenze da 70 Hz a 20 KHz.

      Per potenziare l’intrattenimento e offrire un’esperienza stereo immersiva, è sufficiente collegare mediante Bluetooth (versione 5.0) due Core2 (Stereo Wireless Raddoppiato), funzione apprezzabile negli ambienti chiusi e meno all’aperto. Provvisto di microfono, lo speaker consente di rispondere alle chiamate in entrata se collegato allo smartphone. La durata della batteria è eccellente (24 ore con una singola ricarica).

      JBL CLIP 4

        Giunta alla quarta generazione, la già rinomata famiglia CLIP di JBL si evolve proponendo uno speaker portatile tutto nuovo. Dal design moderno, con colori di tendenza e la particolare forma arrotondata provvista di manico (altro non è che l’iconico moschettone integrato per facilitare l’aggancio allo zaino o alla giacca e portarlo ovunque agevolmente), si avvale di un altoparlante un pò più grande che ne aumenta il peso (240 g contro i 220 g del modello precedente).

        Come i suoi predecessori, è realizzato con materiali robusti, resistenti alla polvere e all’acqua. La qualità del suono è buona, con bassi potenti, medi e alti puliti e chiari, tuttavia alzando il volume, i bassi fanno vibrare molto l’altoparlante posteriore, contraddistinto da una parte gommata. La connettività Bluetooth 5.1 (no Multipoint) permette di riprodurre le playlist preferite direttamente da smartphone o altro dispositivo compatibile.

        I comandi volume e play sono frontali, grandi e reattivi. Buona anche la durata della batteria agli ioni di litio che, a fronte di un’unica ricarica, riproduce fino a 10 ore di musica continua a volume medio. Manca di microfono integrato.

        Sony SRS-XB100

          Dalla classica forma cilindrica, SRS-XB100 di Sony si avvale del Sound Diffusion Processor che diffonde il suono in tutte le direzioni con una qualità audio eccezionale, nitida, potente e bassi profondi. Piccolissimo anche nel prezzo e leggero, lo si può portare ovunque grazie al pratico laccio in dotazione. Con un occhio alla sostenibilità, lo speaker Sony è realizzato parzialmente con plastica riciclata (il corpo e parte del cinturino) in modo da avere un minor impatto sull’ambiente.

          Molto versatile, dotato di connettività Bluetooth 4.3 e microfono integrato, permette non solo di collegarsi a un qualsiasi device compatibile per ascoltare la playlist preferita, ma anche di effettuare e ricevere chiamate in vivavoce. Inoltre, associando un secondo SRS-XB100 sarà possibile ascoltare i brani preferiti in modalità stereo (meglio se in ambienti chiusi). La batteria offre un’autonomia di 16 ore con 4,5 ore di ricarica.

          Yamaha TRUE X 1A

            Yamaha TRUE X 1A è il risultato della fusione tra le rinomate soundbar del noto produttore nipponico e gli altoparlanti della serie True X. Il risultato? Un audio surround molto realistico, avvolgente, autentico e flessibile. Nonostante sia di piccole dimensioni (8,8×10,5×8,8 cm) offre un suono di qualità in 3D e all’avanguardia, grazie al Dolby Atmos. L’opzione Clear Voice, inoltre, permette di pulire i dialoghi e gli elementi sonori in caso di ambiente rumoroso. La batteria offre 12 ore di musica continua senza alcuna interruzione, a fronte di 3 ore di ricarica.

            JBL Charge 5

              Apprezzato per la potenza e i bassi poderosi e super credibili, JBL Charge 5 sorprende per gli alti cristallini, resi possibili grazie al tweeter integrato. Dal design simile al suo predecessore con dimensioni di poco maggiori, è impermeabile all’acqua e non teme la polvere. I comandi sulla parte superiore della cassa permettono di accendere e spegnere il dispositivo, di gestire il volume, di avviare, mettere in pausa o di passare alla traccia successiva, nonché di effettuare il pairing (o accoppiamento) per riprodurre la playlist con effetto stereo.

              Il lato posteriore è provvisto di 2 porte USB, una di tipo C e l’altra di tipo A, in genere usate per la ricarica. Si collega ad altri device mediante Bluetooth (versione 5.1). Le varie funzioni possono essere controllate da app JBL Portable compatibile con Android e iOS. Manca purtroppo l’ingresso per jack da 3,5 mm.

              Bose SoundLink Flex

                La qualità Bose è indiscutibile: con questa cassa Bluetooth, l’azienda statunitense è riuscita a migliorare un prodotto già eccellente. Evoluzione dell’ormai datato Soundlink Mini (con cui condivide solo la fascia di prezzo), Flex ha un design ottimizzato, è resistente agli urti, all’acqua e si compone di un comparto audio paragonabile ai diffusori più grandi e più costosi.

                Il suono è nitido, pulito grazie al driver full-range (no tweeter) e ai due radiatori passivi che enfatizzano le basse frequenze. La Position IQ assicura una riproduzione del suono in qualsiasi posizione lo si metta. Il Bluetooth 4.2 è forse l’unica nota stonata ma permette comunque di riprodurre l’audio di un film (anche se non con la stessa qualità di un impianto Hi-Fi) e di collegare 2 dispositivi contemporaneamente, gestibili da app.

                Ha un’autonomia di 12 ore, con una ricarica di 3-4 ore (in base all’amperaggio del trasformatore con cavo USB-C utilizzato).

                Sonos Roam 2

                  Rispetto al vecchio Roam, la seconda generazione dell’altoparlante portatile Sonos offre più leggerezza, robustezza e potenza audio. La tecnologia Trueplay™ ottimizza automaticamente il suono che, combinato al tweeter, al midwoofer e ai 2 amplificatori digitali classe H, risulta straordinariamente nitido, con bassi profondi ed intensi in casa come all’aperto.

                  Compatibile con Amazon Alexa e con Apple AirPlay, può essere comodamente gestito anche da app Sonos. Con un’autonomia di 10 ore, la batteria può essere ricaricata con cavo USB-C in dotazione o un adattatore compatibile.

                  JBL Authentics 300

                    Dal design vintage, ispirato agli anni Settanta, Authentics 300 di JBL sorprende con i suoi alti cristallini e i bassi profondi, resi possibili dalla combinazione tra unità passiva da 6,5 pollici, dal woofer full-range da 5,25 pollici e dalla coppia di tweeter da 25 mm. Provvisto di tutte le connettività moderne (Bluetooth, Spotify Connect, Wi-Fi, analogico da 3,5 mm e Chromecast integrato), è compatibile anche con Amazon Alexa e Google Assistant.

                    Interessante l’introduzione dell’autotune per l’ottimizzazione del suono. La funzione Multi-room Play permette di collegare più dispositivi per riprodurre la musica in qualità stereo. La batteria ha una durata più o meno di 8 ore.

                    JBL PartyBox Encore

                      Con 10 ore di pura musica senza interruzioni, il Party Box Encore con microfono wireless digitale incluso permette di portare la festa ovunque, senza dover installare ingombranti impianti con fili. Ideale per ascoltare musica e per il karaoke, si avvale della tecnologia JBL Original Pro Sound per un suono immersivo, con bassi profondi e alti regolabili, da 100 W.

                      Il True Wireless Stereo permette di connettere più dispositivi per una qualità audio più potente. Le luci a LED, sincronizzate con il ritmo, possono essere controllate da app o mediante assistente vocale Google o Alexa. Dotato di certificazione IPX4 è resistente agli schizzi d’acqua.

                      Sony ULT FIELD 7

                        Dal design aggressivo, pensato per gli amanti della musica rap, hip hop, trap, funk, drum and bass, techno, house, e altri filoni di elettronica dance, Sony ULT FIELD 7 produce un sound potente, con bassi profondi per sentire ogni beat. La solida struttura ha ottenuto la certificazione IP67 che ne attesta la resistenza alla polvere, alla ruggine e all’acqua. Collegato a un microfono oppure alla chitarra, si trasforma in amplificatore per raddoppiare il divertimento con gli amici. Le luci a LED, aggiunte per creare il mood, sono sincronizzate con il ritmo e possono essere controllate da app (Music Center e Fiestable). L’autonomia è di 30 ore con ricarica normale e di 3 con quella rapida da 10 minuti.


                        Lorenzo Ricciutelli
                        Lorenzo Ricciutelli
                        Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.