Skip to main content

Migliori mouse da gaming: Guida all’acquisto

  • Aggiornato:
    29 Gennaio 2024, 11:08
  • Pubblicato:
    29 Gennaio 2024, 11:08
lorenzo ricciutelli Lorenzo Ricciutelli
guida ai migliori mouse da gaming

Nella nostra guida all’acquisto ai migliori mouse da gaming in assoluto troverete tutti i dispositivi scelti per giocare al computer come dei veri pro player.

I migliori mouse da gaming

  • Logitech G203 LIGHTSYNC
  • Razer DeathAdder Essential
  • Logitech G305 LIGHTSPEED
  • Razer DeathAdder V3 Mouse Ergonomico per E-Sport
  • Logitech G PRO
  • SteelSeries Aerox 9
  • Logitech G PRO X SUPERLIGHT 2 LIGHTSPEED
  • Logitech G G502 X PLUS
  • Razer Viper Ultimate con Dock di Ricarica
  • ASUS ROG Spatha X

Logitech G203 LIGHTSYNC

    Versione aggiornata del vecchio Prodigy, il mouse da gaming Logitech G203 Lightsync è pratico ed ergonomico, ideale per impugnature palm, claw o fingertip. Il dispositivo si avvale di un sistema di illuminazione RGB programmabile mediante software Logitech G Hub. Gli efficientissimi LED permettono di riprodurre fino a 16,8 milioni di colori diversi, brillanti e decisi, accompagnati da animazioni anch’esse personalizzabili.

    Il controllo della periferica è reattivo e preciso. La sensibilità dei 6 pulsanti è regolabile da 200 a 8000 DPI, adattandosi perfettamente alle esigenze di gioco. La memoria integrata salva le preferenze in modo da poter utilizzare Logitech G203 Lightsync su altri PC senza dover modificare di volta in volta le impostazioni. Inoltre, il peso ridotto (85 g) minimizza l’affaticamento durante le sessioni di gioco prolungate.

    Razer DeathAdder Essential

      Il mouse da gaming Razer DeathAdder Essential abbina un’ergonomia classica, capace di adattarsi alle esigenze della maggior parte dei giocatori, a un sensore ottico da 6400 DPI che garantisce movimenti rapidi e precisi. Dal design intelligente, senza fronzoli, ideale per destrorsi, con dimensioni e peso (96 g) contenuti, offre performance elevate e un massimo controllo durante le sessioni di gioco estese. Realizzato per durare nel tempo, assicura fino a 10 milioni di click.

      Il mouse da gaming Razer DeathAdder Essential è provvisto di 5 tasti Hyperesponse programmabili (compresa la rotellina di scorrimento) tramite il software Razer Synapse 3, con switch meccanici e grip laterali che assicurano una presa più solida. Il dispositivo supporta un polling rate di 1000 Hz ed è in grado di rilevare movimenti fino a 220 pollici al secondo con accelerazione da 30 G. È realizzato in plastica di qualità e super resistente. Mancano alcune funzionalità, presenti nei dispositivi più costosi, ma è un ottimo entry level.

      Logitech G305 LIGHTSPEED

        Logitech G305 Lightspeed è un mouse wireless pratico, leggero, maneggevole e soprattutto performante. Il sensore gaming HERO assicura un’efficienza energetica 10 volte superiore rispetto a quanto offerto dalla precedente generazione. L’IPS (Impostazione per Pollice) è pari a 400 e la sensibilità dei pulsanti varia da 200 fino a 12000 DPI per un’esperienza di gioco davvero unica. In più, la tecnologia Lightspeed assicura una connessione senza ritardi, merito senza dubbio della velocità di aggiornamento di 1 ms.

        Comodo e versatile, ha un’autonomia di gioco di ben 250 ore in modalità Performance, mentre passa a nove mesi in modalità Endurance, con un report rate di 8 ms. I 6 tasti sono completamente configurabili ed ergonomici tramite il software Logitech. Unica pecca? Nelle parti laterali mancano degli inserti anti-scivolo per aumentare il grip, tuttavia non si tratta di un limite grave e non pregiudica la qualità del gioco.

        Logitech G G502 HERO

          Logitech G G502 HERO è un mouse di alto livello con cavo che permette di ottenere grandi performance in-game. Il sensore HERO 25K garantisce un tracciamento di precisione sub-micronica fino a 25600 DPI, una quantità smodata per una velocità di risposta 1:1, perfetta per tutti i giocatori alla ricerca di una reattività immediata, ma anche di un maggiore comfort durante l’utilizzo e di una certa versatilità.

          La periferica ha un’estetica aggressiva quasi identica al vecchio modello Logitech G502. Le gommature laterali permettono un miglior grip, gli 11 tasti programmabili con il software di gestione e la rotella di scorrimento ultraveloce con doppia modalità assicurano un controllo completamente personalizzato delle impostazioni. Il sistema di regolazione del peso, inoltre, permette di configurare lo stile di gioco in base alle proprie esigenze. Alcuni pulsanti secondari destinati alle macro, però, sono difficili da raggiungere e poco pratici.

          Razer DeathAdder V3 Mouse Ergonomico per E-Sport

            La casa del serpente propone DeathAdder V3 un mouse ergonomico provvisto di cavo ma con tutte le funzionalità di un modello wireless. Economico e super leggero (appena 59 g), ha una forma affusolata e destrorsa. Realizzato in collaborazione con i migliori professionisti di e-Sport, offre un elevato livello di velocità e controllo dei comandi grazie al polling rate di 8000 Hz effettivi. Rispetto alle versioni precedenti, sulla parte inferiore è presente un pulsante di controllo dei DPI, che permette di regolare la sensibilità del sensore.

            Il sensore ottico 30K Razer Focus Pro, dotato di una risoluzione massima di ben 30000 DPI, offre un tracciamento perfetto e una precisione unica su una più ampia varietà di superfici, compreso il vetro. Gli switch ottici di terza generazione impediscono ritardi nell’invio dei segnali ed hanno una durata complessiva di 90 milioni di click. All’interno della confezione sono presenti dei grip tape pre-tagliati che modificano l’aspetto del mouse rendendolo più rude e migliorandone la presa durante le sessioni di gioco. Il lungo cavo Razer SpeedFlex permette una buona fluidità e rapidità dei movimenti. Insomma, è un prodotto dalla qualità indiscutibile.

            Logitech G PRO

              Pensato per i professionisti degli e-Sport, Logitech G Pro si contraddistingue per il design essenziale, leggero ed ergonomico, perfetto per prese claw o fingertip. Gli switch meccanici Omron della durata di 50 milioni di click e il sensore ottico HERO 25K (da 100 fino a 16000 DPI), lo rendono uno dei migliori mouse disponibili sul mercato.

              Provvisto di 8 pulsanti programmabili (ad esclusione della rotella di scorrimento), ha un polling rate fino a 1000 Hz con la possibilità di impostazione anche a 125, 250 e 500 Hz. I LED RGB sono gestibili da software, così come la sensibilità dei tasti, le macro e i DPI. In modalità Illuminazione Predefinita la batteria dura 48 ore, mentre 60 senza effetti luminosi. Un vero top di gamma.

              SteelSeries Aerox 9

                Ideale per i gamer di MMO e MOBA, il mouse wireless SteelSeries Aerox 9 rientra tra i dispositivi di fascia di prezzo elevata. Superiore alla media e ultra leggero, offre funzionalità fantastiche solleticando l’interesse dei professionisti dei videogiochi. Dal design ergonomico a nido d’ape, offre un’ampia libertà di movimento e una risposta rapida durante le sessioni di gioco intense.

                La periferica può connettersi al PC in modalità Bluetooth 5.0 o con dongle wireless a 2,4 GHz incluso, ma in quest’ultimo caso la batteria ha una durata limitata. I 18 pulsanti sono tutti personalizzabili dal software SteelSeries Engine. Il sensore ottico di precisione TrueMove Air assicura un controllo totale dei comandi ma anche 18000 DPI, 400 IPS e 40G di accelerazione e di rilevamento dell’inclinazione.

                Logitech G PRO X SUPERLIGHT 2 LIGHTSPEED

                  Obiettivamente di qualità elevata e leggerissimo (60 g), Logitech G Pro X Superlight 2 è un mouse per giocatori professionisti. Dotato di sensore HERO 2 con risoluzione da 100 fino a 32000 DPI e velocità massima di tracciamento di oltre 500 IPS. I tasti ottico-meccanici Lightforce Hybrid Switches assicurano un click nitido e tattile, con tempi di risposta rapidi e una maggiore precisione.

                  I piedini offrono uno scorrimento fluido e confortevole del mouse, caratteristica che insieme alla durata della batteria (fino a 95 ore in costante movimento) lo rende molto appetibile. Il design adatto ai destrorsi, per via dei tasti presenti solo sul lato sinistro, non presenta però alcun supporto per il pollice. È la scelta ideale per i giocatori più esigenti.

                  Logitech G G502 X PLUS

                    Top di gamma della serie G502, X Plus di Logitech è una delle migliori proposte da gaming attualmente presenti sul mercato. Ergonomico e piacevole da impugnare, è adatto solo ai destrorsi. Gli switch ibridi Lightforce combinano robustezza con una risposta precisa e immediata. Il sensore Logitech HERO 25K garantisce regolazioni da 100 a 25600 DPI, gestibili direttamente dall’applicativo.

                    L’illuminazione a 8 LED RGB è personalizzabile e adattabile al gioco. Il tasto DPI Shift è stato riprogettato per offrire maggiore comfort. La rotella centrale, invece, passa dallo scorrimento libero alla modalità riga per riga, inclinandosi a sinistra e a destra.

                    Razer Viper Ultimate con Dock di Ricarica

                      Dotato di dock di ricarica, Viper Ultimate vale tutti i soldi spesi. Con una ricca dotazione tech e delle linee che catturano l’attenzione, ha tempi di risposta inferiori a 0,2 ms. In 74 g di peso è racchiuso un sensore ottico da 20000 DPI, ideale per i giocatori più esigenti, con un polling di 8000 Hz.

                      Piacevole da impugnare, è costituito da 8 tasti ottici che non ammettono ritardi nella trasmissione del segnale. In più, hanno una durata fino a 70 milioni di click. La tecnologia wireless permette un’ampia libertà di movimento, senza nulla da invidiare alle periferiche tradizionali con filo. L’autonomia della batteria (70 ore continuative) è soddisfacente. Utilizzare Viper Ultimate eleva l’esperienza di gioco a livelli completamente nuovi.

                      ASUS ROG Spatha X

                        Dall’elevato potenziale, ROG Spatha X vanta un design sofisticato e caratteristiche di tutto rispetto. Upgrade del precedente modello Spatha, con un sensore ottico da 19000 DPI (regolabili scrollando la rotella centrale), una frequenza di polling da 1000 Hz e 12 pulsanti programmabili, disposti rispettivamente sul lato destro e sinistro della periferica, può essere utilizzato sia in modalità wireless che via cavo. Gli switch ottici Omron assicurano una durata da 70 milioni di click, contro i precedenti 20.

                        La durata della batteria passa a 67 ore con illuminazione RGB spenta. Unica pecca? L’assenza di una trama a contatto con il palmo che impedisca al mouse di scivolare verso il polso.


                        Lorenzo Ricciutelli
                        Lorenzo Ricciutelli
                        Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Nel tempo libero sono un imprenditore digitale.