Skip to main content

Oppo vuole metterci in tasca l’IA: arriverà su ogni dispositivo, anche economico

Oppo vuole portare l'IA su ogni smartphone, anche quello più economico
06 Giugno 2024, 12:53 | Lorenzo Ricciutelli Lorenzo Ricciutelli

Il colosso cinese OPPO vuole diventare uno dei protagonisti assoluti degli smartphone arricchiti dall’intelligenza artificiale.

Oppo ha quindi deciso: l’intelligenza artificiale arricchirà l’esperienza di tutti gli utenti e non sarà un software legato esclusivamente ai possessori di smartphone top o premium. Anche i modelli più economici potranno avere delle funzioni legate all’IA. Questa è un’ottima mossa di OPPO, che ha deciso di distinguersi rispetto ai competitor che, per il momento, sponsorizzano i loro smartphone top di gamma proprio con funzioni legate all’intelligenza artificiale.

Oppo, ogni modello con l’IA entro la fine del 2024

Oppo ha sviluppato il proprio modello di intelligenza artificiale chiamato AndesGPT, un modello con 7 miliardi di parametri che elabora le funzioni direttamente sul dispositivo. Questo modello permette anche ad Oppo di essere la prima azienda a realizzare un LLM e inserirlo direttamente in uno smartphone. AndesGPT al momento è integrato su OPPO Find X7.

L’obiettivo dichiarato dall’azienda è di portare l’IA nei telefoni OPPO, attualmente utilizzati da 50 milioni di utenti. Per sopperire alla mancata potenza di calcolo, specialmente sugli smartphone di fascia media ed economica, l’azienda cinese ha collaborato con Google, Microsoft e MediaTek per portare le funzioni IA su ogni dispositivo in cloud. L’azienda definisce “Hybrid AI” questo mix di funzioni in locale e in cloud.

Quali funzioni verranno inserite?

Oppo, ecco quali sono i benefici IA sugli smartphone

È molto facile parlare di funzioni di intelligenza artificiale in questo periodo, ma realmente: di quali funzioni stiamo parlando?

Gli utenti OPPO saranno in grado di eseguire molteplici azioni, sia con input vocali che testuali, per utilizzare l’intelligenza artificiale generativa per creare contenuti da pubblicare sui social, rimuovere gli oggetti o riempire spazi nelle foto, trascrivere messaggi vocali in testuali, effettuare traduzioni in tempo reale, generare testo o sintesi a registrazioni vocali.

Fonte


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.