Skip to main content

Quale iPad comprare: Guida ai tablet di Apple

  • Aggiornato:
    29 Marzo 2024, 15:53
  • Pubblicato:
    29 Marzo 2024, 15:50
lorenzo ricciutelli Lorenzo Ricciutelli
guida ai migliori tablet di apple, gli ipad

Navigando il sito ufficiale di Apple scopriamo che la linea di iPad è composta da 4 modelli per il 2024, ma esistono così tante versioni e varianti, spesso anche al di fuori del sito ufficiale, che è diventato difficile scegliere quale iPad comprare.

I numeri di vendita dei tablet di Apple sono incredibili e sono in aumento anno dopo anno: per questo l’azienda ha deciso di proporre più versioni dei suoi dispositivi pensati per studiare, navigare, giocare o per l’intrattenimento. Però l’attuale line-up è diventata confusionaria: facciamo chiarezza.

In breve: La gamma è composta da iPad Pro, iPad Air, iPad di 9° e 10° generazione e iPad mini. I modelli iPad Pro sono pensati per chi vuole il meglio e vuole investire oltre 1,000€. Gli altri modelli hanno dimensioni inferiori e sono pensati per studiare, lavorare, disegnare e l’intrattenimento. Su tutti è possibile utilizzare l’Apple Pencil ed accessori come tastiere, anche con trackpad. Differiscono nelle prestazioni, qualità e dimensione schermo e nel design.

I migliori iPad, i tablet di Apple:

  • iPad Pro da 11” e 12,9” con chip M2 (9 generazione)
  • iPad Air (5 generazione)
  • iPad di 10 generazione
  • iPad di 9 generazione
  • iPad mini (2022)

iPad Pro da 11” e 12,9” con chip M2 (9 generazione)

    Gli iPad Pro 2022 con chip M2 sono i migliori tablet di Apple in assoluto, pensati per offrire il meglio delle prestazioni per utenti e professionisti. È possibile scegliere tra due differenti dimensioni: schermo con 11” e schermo con 12,9” con tecnologia XDR. C’è meno scelta nel colore, rispetto ad altri modelli che vedremo in seguito: Grigio siderale e Argento.

    Il vero punto di forza di questi tablet è il processore, il nuovo chip M2, con una CPU da 8-core e una GPU da 10-core. Tutta questa potenza giustifica un utilizzo Pro, per realizzare in un lampo progetti 3D, modelli complessi AR e immergersi in videogiochi realistici, aspetto su cui Apple vuole intensificare i propri sforzi in futuro.

    Il display da 12,9” è commercializzato con il termine Liquid Retina XDR, ma è uno schermo LCD con retroilluminazione Mini-Led, una vera goduria per gli occhi, anche grazie alla tecnologia ProMotion che raggiunge dinamicamente i 120hz. Il modello più grande presenta una miglior qualità del pannello, con una luminosità XDR massima di 1000 nit a tutto schermo e 1600 nit di picco.

    Rispetto ai modelli precedenti migliorano anche le telecamere: quella frontale ha un ultra-grandangolo da 12MP e angolo di campo da 122° perfetto per foto e video da pubblicare sui social. Sfrutta le nuove funzioni di iOS ovvero l’inquadratura automatica per le call, la modalità ritratto e il TrueDepth per sbloccare l’iPad con il riconoscimento del volto. Quella posteriore è composta da un sistema di fotocamere pro con grandangolo e ultra-grandangolo. È presente lo scanner Lidar. Registra video in 4K a 24 fps, 25 fps, 30 fps o 60 fps, anche in ProRes.

    La batteria integrata è di 28,65 wattora per il modello da 11” e 40,88 wattora per il modello da 12,9”. Entrambi i modelli arrivano a fine giornata tranquillamente, con 10 ore di navigazione in web o riproduzione video; un’ora in meno per i modelli Wifi+Cellular.

    La memoria di archiviazione può essere: 128GB, 256GB, 512GB, 1TB e 2TB, memoria che non è espandibile. La confezione diventa sempre più scarna nel corso del tempo, ma è presente comunque il cavo di ricarica USB-C e l’alimentatore USB-C da 20W.

    Concludendo, l’iPad Pro da 11” e da 12,9” è il top dei tablet di casa Apple. Quello con schermo più grande è perfetto per i professionisti del design, per gli architetti, i tatuatori o per chi cerca il meglio per via di uno schermo al top. Le prestazioni raggiunte dal chip M2 consentono di editare video in 4K e operazioni di fotoritocco con una potenza incredibile. Se cercate il meglio, anche per l’intrattenimento, scegliete loro nelle varie configurazioni.

    iPad Air (5 generazione)

      L’iPad Air è il tablet di Apple leggero, venduto in differenti colorazioni e dalle prestazioni incredibili grazie al processore M1.

      Il design degli iPad Air è stato rivisto da poco ed è stato equipaggiato dal display Liquid Retina da 10,9” con gamma cromatica P3, delle cornici ridotte, tecnologia True Tone e un rivestimento antiriflesso. La luminosità massima è di 500 nit, con risoluzione 2360 x 1640 pixel a 264 ppi.

      L’iPad Air è venduto in queste colorazioni: Grigio siderale, Blu, Rosa, Viola e Galassia. Le dimensioni sono di 247,6 x 178,5 x 6,1 mm e un peso di 460 grammi. È presente il pulsante touch-id posizionato di lato, che consente di sbloccare il dispositivo.

      Le prestazioni sono di tutto rispetto grazie alla “soluzione interna” ovvero il chip M1 sviluppato proprio da Apple. La CPU da 8-core migliora le prestazioni del 60% rispetto ai precedenti modelli di iPad Air, così da garantire delle prestazioni fantastiche per montaggi video con Final Cut, fotoritocco e creazione di musica con programmi complessi come Logic Pro per iPad. La GPU da 8-core garantisce una grafica fino a 2 volte più performante rispetto alla serie precedente: con questo tablet si può fare di tutto, dalla progettazione in 3D al disegno con Procreate.

      La fotocamera posteriore è da 12MP con grandangolo: scatta ottime foto e registra video in 4K con HDR. Anche quella frontale è da 12MP, ma presenta la funzione ultra-grandangolo con inquadratura automatiche che segue i nostri spostamenti mentre siamo in videochiamata.

      Viene venduto in due sole configurazioni per quanto riguarda lo spazio interno, non espandibile: 64GB e 256GB.

      Il contenuto della confezione include: l’iPad Air, il cavo di ricarica USB-C da un metro e l’alimentatore USB-C da 20W.

      È il tablet perfetto per chi non ha bisogno della potenza del chip M2, ma vuole comunque un tablet in grado di fare tutto e soprattutto che registra per più anni grazie al chip di nuova generazione. Prestazioni eccellenti, portabilità al top e display molto valido per disegnare, lavorare e giocare.

      iPad di 10 generazione

        L’iPad di decima generazione è stato rivisto e aggiornato di recente: a cambiare dopo tanti anni è stato il form-factor, con un design più recente che segue le orme dell’iPad Air, con cornici ridotte.

        Il nuovo iPad di decima generazione è stato completamente ripensato per essere più facile da usare. Il display è all-screen e le dimensioni sono di 10,9” in un pannello Liquid Retina.

        Viene venduto in 4 colorazioni: Blu, Rosa, Giallo e Argento. Come nell’iPad Air, l’archiviazione non è espandibile e può essere scelta tra 64GB e 256GB.

        Il processore non è uno dei più performanti Chip della serie M di apple, bensì l’A14 Bionic, basato su ARM e realizzato con un processo produttivo a 5 nanometri, montato anche sugli iPhone 12. Grazie all’ottimo lavoro svolto da Apple per quanto riguarda l’ottimizzazione tra hardware e software, anche con questo dispositivo è possibile disegnare, montare un video in 4K con iMovie oppure giocare in tranquillità. Nessun problema anche per quanto riguarda la creazione di fogli di calcolo o presentazioni con tutta la suite Office o di Apple.

        La fotocamera frontale è da 12MP con ultra grandangolo e inquadratura automatica; quella posteriore è sempre da 12MP, ma con grandangolo.

        L’iPad di decima generazione è l’ideale per chi desidera spendere il meno possibile, ma avere un dispositivo ideale per svolgere la stragrande maggioranza delle operazioni, con uno schermo e delle prestazioni inferiori rispetto ai modelli già descritti in questa lista.

        iPad di 9 generazione

          Sul sito ufficiale di Apple è ancora possibile acquistare l’iPad di nona generazione, che mantiene il suo design “originale” e “tradizionale”. Costa di listino 100€ in meno rispetto all’iPad di 10 generazione.

          È configurabile in due colorazioni: grigio siderale e argento, con memoria di archiviazione da 64GB o 256GB e solamente Wifi o Wifi + Cellular.

          È un iPad tuttofare: rimane pur sempre un prodotto Apple, quindi ottimo per svolgere tutte le operazioni quotidiane non in ambito professionale. Il chip è l’A13 Bionic che, anche essendo oramai datato e superato, garantisce un’ottima esperienza di utilizzo su giochi, navigazione web o per un utilizzo multitasking.

          Il display rimane da 10,2” con True Tone, ma rispetto a tutti gli altri modelli appena descritti presenta il vecchio design dei prodotti Apple, con cornici che coprono una buona parte dello schermo e il Touch ID posto alla base.

          Personalmente ritengo l’iPad di 9 generazione oramai superato, quindi coglierei l’occasione per trovare ottime offerte su store alternativi.

          iPad mini (2022)

            L’iPad mini del 2021 è un fantastico tablet Apple che fa delle dimensioni ridotte il suo punto di forza: 8,3” di display e dimensioni pari a 195,4 x 134,8 x 6,3 mm con un peso di soli 293 grammi.

            È disponibile in queste colorazioni: Grigio siderale, Rosa, Viola e Galassia, con memoria da 64GB o 256GB e in configurazione Wifi e Wifi+Cellular.

            Ad alimentare l’iPad mini c’è il processore A15 Bionic, lo stesso degli iPhone 15, con CPU 6-core con 2 performance core e 4 efficiency core, GPU 5‑core e Neural Engine da 16-core.

            La fotocamera posteriore da 12MP con grandangolo e diagramma con apertura da ƒ/1.8 scatta buone foto e registra video 4K fino a 60 fps. Quella anteriore è ultra‑grandangolo da 12MP e angolo di campo 122° e registra in Full HD a 60 fps massimo, ma conserva tutte le novità introdotte con le nuove generazioni come l’inquadratura automatica.

            Apple descrive l’iPad Mini come “La magia di iPad nel palmo di una mano” e sintetizza al meglio questo prodotto: prestazioni eccellenti nell’ecosistema Apple con dimensioni ridotte, pensato al massimo per la portabilità.

            Che cosa considerare prima dell’acquisto

            confronto tra i modelli di ipad

            Il perchè acquistare un iPad lo descrive in maniera eccellente Apple.

            Ma che cosa bisogna considerare prima di acquistare uno? In questa lista provo a riassumere molto velocemente l’utilizzatore medio di ogni modello:

            • iPad Pro: Chi desidera il meglio dei tablet Apple, professionisti come: architetti, ingegneri, informatici, programmatori, illustratori e tatuatori
            • iPad Air: Tutte le persone di cui sopra, ma non necessita di una potenza di calcolo incredibilmente elevata, hobby
            • iPad: Chi ha bisogno di un tablet per tutta la famiglia, chi non possiede altri dispositivi Apple, chi vuole un tablet economico ma che duri negli anni, hobby
            • iPad mini: Professionisti, studenti, bambini, chi lavora in mobilità

            Di quanta memoria si ha bisogno

            Il costo per aumentare la memoria nei dispositivi di Apple non è irrisorio e non si può estendere nel corso del tempo, se non con iCloud ma, come dice il nome, in Cloud.

            Negli iPad Pro c’è tanta scelta e la memoria di archiviazione può arrivare fino a 2TB, ma è un prodotto pensato per professionisti come indica anche il nome.

            La memoria nei tablet di Apple occorre per salvare il sistema operativo, tutte le applicazioni, i file e le immagini. Se desideri salvare tutte le foto di famiglia probabilmente 64GB possono essere pochi, anche se non è il migliore modo per conservare foto nel corso degli anni, quindi è meglio optare per altri sistemi di archiviazione delle foto.

            Se invece utilizzi l’iPad per scaricare le app di intrattenimento in streaming, per qualche gioco e per qualche hobby, i 64GB iniziali vanno più che bene.

            È da tenere bene a mente che tutti i dispositivi con porta USB-C sono compatibili con gli hard disk esterni. Lo stesso discorso vale con quelli Lightning, ma gli accessori hanno un costo medio più alto.

            Connettività: Wifi o Wifi + Cellular

            Dove utilizzeresti maggiormente l’iPad? Se la risposta è “In casa”, “In ufficio” o in qualsiasi altro punto in cui hai libero accesso ad una rete internet, allora hai bisogno solamente della configurazione WiFi.

            Il discorso cambia per tutti coloro che hanno bisogno di utilizzare l’iPad all’esterno, in trasferta o all’estero e non saltuariamente con internet tramite Hotspot con iPhone e/o altro smartphone Android.

            Tastiere, cover e accessori

            Nel corso degli anni sempre meno persone acquistano un computer per “casa”, in favore degli iPad o di tablet di altri brand. Il motivo è semplice: una buona parte delle operazioni che prima si facevano al computer, ora possono essere svolte tramite le applicazioni.

            È proprio per questo che Apple ha realizzato delle tastiere, alcune anche con trackpad, che cercano di trasformare l’iPad in un computer. È possibile acquistare tastiere, originali o di terze parti, con trackpad, ma anche senza. In alternativa è possibile optare per una custodia protettiva che sostiene il tablet per utilizzarlo al meglio per digitare, navigare o per guardare un video.

            L’Apple Pencil in breve

            L’Apple Pencil è una penna speciale che permette di disegnare e scrivere sugli iPad.

            Esistono per ora tre varianti:

            • Apple Pencil (2 generazione): La migliore e più recente, compatibile
            • Apple Pencil (USB-C)
            • Apple Pencil (1 generazione)

            Ecco le caratteristiche in un breve confronto:

            Confronto di tutte le apple pencil

            Perchè iPad? L’ecosistema Apple al completo è fantastico

            L’iPad è la serie di tablet più completa in commercio, pronta ad interagire perfettamente con tutto l’ecosistema di Apple.

            È un prodotto versatile, prestante, con un ottimo schermo e che a mano a mano si avvicina sempre di più ad un computer, il tutto con dimensioni e peso ridotte. Rispetto ai primi modelli, è stato svolto un lavoro eccellente nel portare i programmi che vengono utilizzati per lavoro, per hobby o per svago anche su questi dispositivi.


            Lorenzo Ricciutelli
            Lorenzo Ricciutelli
            Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.