Skip to main content

Spotify contro Apple: è contraria alla commissione del 27%

  • Pubblicato:
    18 Gennaio 2024, 16:14
  • Aggiornato:
    18 Gennaio 2024, 16:14
Lorenzo Ricciutelli
spotify contro apple per commissioni al 27 percento

Spotify scaglia un attacco senza precedenti ad Apple contro le nuove commissioni transazionali, che possono raggiungere il 27%.

In una mossa che potrebbe scuotere l’intero settore tecnologico, Apple ha annunciato che permetterà agli sviluppatori di app di vendere prodotti al di fuori del proprio App Store, a condizione però che versino una commissione.

Spotify ha reagito con veemenza – secondo la BBC – definendo la commissione “scandalosa” e accusando Apple di “non fermarsi davanti a nulla” per salvaguardare i propri profitti. L’azienda svedese di streaming musicale sta ora esortando il governo britannico a prevenire l’adozione di commissioni simili nel Regno Unito.

Questa situazione deriva da una lunga battaglia legale tra Apple e Epic Games, lo sviluppatore di Fortnite ed altri popolari videogiochi. La corte ha stabilito che Apple violava le leggi anticoncorrenza statunitensi, limitando la possibilità per gli sviluppatori di app di informare gli utenti su alternative di pagamento al di fuori dell’App Store di Apple.

Apple ha introdotto quindi nuove regole negli Stati Uniti, consentendo agli utenti di sottoscrivere servizi senza passare dal proprio sistema di pagamento, ma imponendo una commissione fino al 27% agli sviluppatori. Spotify ha espresso la sua indignazione, affermando che questa politica va contro gli sforzi della corte statunitense di promuovere una maggiore concorrenza.

Spotify, nota per le sue critiche passate nei confronti delle commissioni di Apple, nel 2023 ha addirittura accusato l’azienda di Cupertino di esercitare un “controllo folle” su internet. Ora, chiede un intervento deciso del governo britannico per prevenire l’implementazione di commissioni simili, auspicando una rapida approvazione del Digital Markets, Competition and Consumer Bill del Regno Unito.


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Nel tempo libero sono un imprenditore digitale.