Skip to main content

Gli Stati Uniti vietano le chiamate automatizzate basate sull’IA

  • Pubblicato:
    09 Febbraio 2024, 08:44
  • Aggiornato:
    09 Febbraio 2024, 08:44
Lorenzo Ricciutelli
chiamate basate su clonazione voce intelligenza artificiale

La Commissione Federale per le Comunicazioni (FCC) degli Stati Uniti ha vietato le chiamate automatizzate realizzate con tecnologia di clonazione vocale basate sull’intelligenza artificiale.

L’obiettivo? Ridurre al minimo le frodi e la disinformazione in voga durante il periodo delle elezioni americane.

La nuova normativa conferisce agli avvocati generali statali i poteri necessari per agire contro coloro che effettuano chiamate utilizzando la tecnologia di clonazione vocale realizzata con intelligenza artificiale. La FCC, tramite un comunicato diffuso nella giornata di ieri, ha dichiarato che il tasso di queste chiamate è aumentato esponenzialmente negli ultimi anni; ha aggiunto che queste hanno il potenziale di “confondere i consumatori con disinformazione imitando le voci di celebrità, candidati politici e familiari stretti.”

La FCC ha affermato che, sebbene le truffe o le frodi con le chiamate automatizzate siano già illegali, l’ultima normativa rende illegale l’atto stesso di utilizzare l’IA per generare e clonare la voce per effettuare le chiamate “espandendo le vie legali con cui le agenzie statali di applicazione della legge possono rendere responsabili questi autori”.

Commentando la nuova normativa, la presidente della FCC Jessica Rosenworcel ha dichiarato che la FCC sta ora “mettendo in guardia i truffatori delle chiamate automatizzate,” aggiungendo poi, “Gli avvocati generali statali avranno ora nuovi strumenti per reprimere queste truffe e garantire che le persone siano protette da frodi e disinformazione.”

Le chiamate automatizzate basate sono diventate di dominio pubblico quando alcuni residenti del New Hampshire hanno ricevuto personalmente chiamate fatte da una voce molto simile (clonata) del Presidente Joe Biden, che scoraggiava le persone dal votare alle primarie presidenziali dello stato. Per il momento sono due le società, con sede in Texas, ad essere coinvolge e collegate alle chiamate.

Secondo YouMail, un servizio di blocco chiamate automatizzate, dal 2018 ad oggi sono state effettuate oltre 50 miliardi di telefonate generate con IA, un numero in crescente aumento. L’anno scorso la FCC ha inflitto la sua multa più grande di sempre — 300 milioni di dollari — per quello che ha descritto come “la più grande operazione illegale di chiamate automatizzate su cui l’agenzia abbia mai indagato”.

Fonte


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Nel tempo libero sono un imprenditore digitale.