Skip to main content

Tecno, un marchio emergente nel mondo degli smartphone e non solo

gli smartphone di tecno
06 Febbraio 2024, 10:38 | Lorenzo Ricciutelli Lorenzo Ricciutelli

Nel panorama tecnologico orientale, un marchio si distingue per la sua audacia innovativa pur rimanendo discreto nel segmento economico. Stiamo parlando di Tecno, che si appresta a lasciare un’impronta indelebile nell’ambito dell’innovazione.

Al prossimo Mobile World Congress 2024, l’azienda si prepara a svelare una serie di iniziative promettenti, tra le quali emerge un’interpretazione rivoluzionaria del telefono con schermo avvolgibile, ai più parliamo di smartphone pieghevoli o foldable.

Ad oggi, l’industria ha visto solo Samsung esplorare concretamente questo ambito, mentre i tentativi di Motorola e Oppo sono rimasti confinati allo stadio dimostrativo. Tecno, con vero spirito pionieristico, si appresta ad introdurre il suo Phantom Ultimate, uno smartphone che promette di ridefinire il concetto di schermo avvolgibile.

Questo dispositivo, ancora allo stadio di “concept phone”, promette di stupire gli utenti con uno schermo innovativo presente su due facciate, capace di espandersi da 6,5 a 7,1 pollici grazie ad un meccanismo avvolgibile all’avanguardia. Sebbene i dettagli non siano ancora ufficiali, le dimensioni preannunciano una transizione fluida da un formato verticale a una modalità tablet, in linea con il visionario concept Oppo X 2021.

Slogan di Tecno al mobile world congress 2024

Ma non è tutto: Tecno si appresta a rivelare la sua versione di schermo pieghevole privo di bordi. Fino ad ora, abbiamo assistito a un abbandono dei bordi tradizionali in favore di margini più definiti. Sarà affascinante scoprire le soluzioni innovative concepite nei laboratori di Tecno, valutando se il cambiamento si limiterà all’estetica o porterà con sé anche benefici a livello funzionale.

Per quanto concerne il design, Tecno si impegna verso nella sostenibilità, utilizzando materiali ecocompatibili nella realizzazione delle proprie scocche. Le novità esposte al MWC 2024 includeranno pelle in tessuto organosiliconico, fibra di vetro stratificata, reticoli ottici stereo 3D e vetri testurizzati colorati. Di recente, l’azienda ha lanciato il suo Camon 19 Pro, un dispositivo che cattura l’attenzione per i suoi blocchi cromatici sensibili alla luce.

L’innovazione di Tecno si estende anche nel campo fotografico, visto che l’azienda è pronta a condividere i progressi compiuti nel mapping dei toni della pelle, grazie al progetto Universal Tone. L’intento del progetto è replicare il successo della tecnologia Real Tone di Google, presente al cuore degli smartphone Pixel, promettendo novità anche nel settore dell’imaging video mobile.

Ma l’ambizione di Tecno spazia ben oltre al di fuori degli smartphone: l’azienda ha creato un cane robot, Dynamic 1, ispirato al pastore tedesco, che aspira a diventare il compagno fedele (e intelligente) per eccellenza, grazie all’uso dell’intelligenza artificiale per interpretare comandi ed eseguire azioni con un realismo a dir poco sorprendente.

E non è tutto: Tecno sta per lanciare il Pocket Go, il primo kit di gaming AR per Windows del settore, che fonde la versatilità degli occhiali AR con l’agilità di una console portatile, puntando a rivoluzionare il gaming in realtà aumentata.

Non rimane altro che attendere gli annunci ufficiali da parte dell’azienda per scoprire se le proposte troveranno largo impiego nel mercato consumer.


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.