Skip to main content

Windows 10, Microsoft comunica i prezzi per gli update dopo la fine del supporto

Windows 10: ecco i prezzi per gli update fino al 2025
05 Aprile 2024, 11:24 | Lorenzo Ricciutelli

Per chi intende utilizzare Windows 10 oltre il 2025, dovrà pagare fino a 61 dollari per dispositivo, una cifra destinata a raddoppiare annualmente per tre anni, con il fine però di ricevere gli aggiornamenti importanti per la sicurezza.

Lo scorso anno, Microsoft ha introdotto il programma di supporto prolungato per Windows 10, che offre agli utenti la possibilità di acquistare aggiornamenti di sicurezza oltre la data di scadenza del supporto prevista per ottobre 2025.

L’azienda ha reso noto il listino prezzi di questo servizio per i clienti business e partono da 61 dollari per dispositivo, con un incremento che raddoppia ogni anno nel triennio successivo.

La sicurezza su Windows è un fattore di vitale importanza, che tutela gli utenti consumer e business alle vulnerabilità più o meno gravi scoperte all’interno del sistema operativo. Microsoft si impegnerà quindi a distribuire gli aggiornamenti per la sicurezza su Windows 10 ogni mese, ma cesserà questo servizio da Ottobre 2025. Coloro che desiderano di rimanere su Windows 10 oltre tale termine, saranno ufficialmente privi di supporto.

Il programma di supporto esteso di Windows 10 si rivolge ai clienti business, proponendo tre anni aggiuntivi di aggiornamenti di sicurezza. Questa opzione si rivela vantaggiosa per le aziende e gli utenti enterprise che non sono ancora in grado o pronti per migrare i loro dispositivi a Windows 11.

Il costo iniziale è fissato a 61 dollari per ciascun dispositivo, ma tale importo subirà un raddoppio all’anno per i successivi tre anni. Di conseguenza, il costo per il secondo anno ammonta a 122 dollari per dispositivo, mentre per il terzo anno si sale a 244 dollari per dispositivo. Per la prima volta, Microsoft estenderà la possibilità di sottoscrivere al programma di supporto esteso anche agli utenti consumer.

Il costo elevato di questo programma vuole chiaramente a incentivare il maggior numero possibile di utenti ad effettuare l’upgrade a Windows 11, che continuerà a ricevere aggiornamenti di sicurezza gratuiti ed è ancora pienamente supportato.


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.