Skip to main content

Youtube: stop alle VPN per account Premium economici

Youtube contro chi utilizza le vpn
21 Giugno 2024, 14:52 | Lorenzo Ricciutelli Lorenzo Ricciutelli

A Youtube non sta bene che utilizziate una VPN per sottoscrivere l’abbonamento a Premium in un altro paese.

Dopo la lotta di Youtube contro gli adblocker, intensificata ora da un avviso che avverte del blocco del player audio se l’adblock viene rilevato per tre volte, ora l’azienda di Google fa guerra a chi utilizza una VPN per acquistare un abbonamento a Premium in un altro paese.

Per quanto riguarda la lotta a chi utilizza sistemi che bloccano la visualizzazione degli annunci Google ha trovato la soluzione definitiva: la riproduzione di ADS lato server. Ora la lotta è contro chi utilizza una VPN per modificare la propria posizione, simulando di trovarsi in paesi in cui la pubblicità è vietata, oppure in paesi in cui l’abbonamento a Youtube Premium ha un costo irrisorio.

I paesi più gettonati, secondo questo post su Reddit, sono Ucraina, Turchia, India, Argentina e Filippine. Ecco un esempio: un abbonamento in Italia a Youtube Premium ha un costo di 11,99€ al mese mentre in Ucraina lo stesso abbonamento costa 2.67€ circa.

Youtube non ci sta: o prezzi locali o niente piattaforma

Alcuni post su Reddit hanno messo in evidenza la nuova mossa di Youtube che starebbe annullando tutti quegli abbonamenti Premium ottenuti appunto con VPN. L’azienda, contattata proprio dai diretti interessati, ha deciso di accettare solo i pagamenti con carte di debito e credito relative al singolo paese. Quindi niente pagamenti con carte americane in Ucraina e/o paesi simili.

Youtube annulla abbonamenti acquistati con vpn

Nonostante acquistare un abbonamento in un altro paese, diverso da quello in cui si vive, sia un metodo più etico rispetto al blocco degli annunci, l’efficacia di queste misure adottate da Youtube si vedrà solo nel lungo termine.

Fonte


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.