Skip to main content

TikTok sfida Youtube proponendo video orizzontali

  • Pubblicato:
    30 Gennaio 2024, 10:25
  • Aggiornato:
    30 Gennaio 2024, 10:25
Lorenzo Ricciutelli
TikTok sfida Youtube con video orizzontali

TikTok starebbe incentivando alcuni creator a realizzare dei video orizzontali più lunghi di un minuto, che sia il primo passo verso la sfida a Youtube?

La piattaforma TikTok, nota a tutti per aver contribuito alla distribuzione di video in formato verticale, starebbe incentivando alcuni creator alla pubblicazione di video in formato orizzontale più lunghi del classico minuto a cui siamo abituati. Secondo @candicedchap e @kenlyealtumbiz, la piattaforma “potenzia” questo formato video entro le prime 72 ore della pubblicazione, ma solamente i creator presenti da almeno più di tre mesi sulla piattaforma e a condizione che i contenuti non siano pubblicitari o per scopi politici.

La fonte è The Verge, che ha contattato TikTok per ulteriori informazioni, ma attualmente non ha ricevuto una risposta.

Spingere i creator a realizzare video orizzontali sarebbe un grande cambiamento della piattaforma, visto che la totalità dei fruitori del social lo utilizza in verticale sul proprio smartphone, dispositivo perfetto al formato video verticale.

La trasformazione di TikTok in una televisione, secondo The Verge “Youtube-ization of TikTok”, è già in atto da diverso tempo. La piattaforma sta testando video lunghi fino a 30 minuti e questo avviene poco dopo aver esteso la durata massima di 15 minuti. Questa non è la prima volta che TikTok incoraggia la sua risorsa più preziosa, i suoi creatori, a pubblicare più contenuti simili a YouTube sulla piattaforma. Il suo nuovo programma paywall, Series, consente agli utenti di creare raccolte di video, della durata massima di 20 minuti, per gli abbonati paganti. I creatori possono impostare i loro prezzi da $1 fino a $190.

Con i video orizzontali e una crescente preferenza per contenuti più lunghi, i creatori potrebbero invece essere tentati di cannibalizzare il proprio materiale YouTube. Anche se YouTube, o almeno YouTube Shorts, paga ancora di più i creatori, la riproposizione degli stessi contenuti su più piattaforme avviene già comunque. YouTube, d’altra parte, ha introdotto più funzionalità, quindi sembrerà più simile a TikTok.

Se non altro, i TikTok orizzontali avranno un bell’aspetto sull’app per iPad rinnovata.


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Nel tempo libero sono un imprenditore digitale.