Skip to main content

Apple è già al lavoro per i nuovi Macbook Pro con Chip M4

Apple macbook pro con chip m4 uscirà in futuro
  • Pubblicato:
    12 Marzo 2024, 10:04
  • Aggiornato:
    12 Marzo 2024, 10:04
Lorenzo Ricciutelli

Squadra che vince non si cambia: il lavoro svolto da Apple sui processori proprietari, che dal momento del lancio dell’M1 sono già alla terza generazione, è stato eccellente; per questo l’azienda di Cupertino pensa già ai nuovi Macbook Pro equipaggiati con il processore M4.

Nel corso dell’ultimo anno, Apple ha lanciato una nuova linea di MacBook Pro dotata del chip M3, portando di recente il processore anche nei nuovi Macbook Air da 13″ e da 15″. Nonostante i recenti refresh, l’azienda è già al lavoro per progettare una nuova versione del Macbook Pro, questa volta alimentata dal chip M4, al momento ancora non annunciato ufficialmente.

Il rumor proviene dall’affidabile Mark Gurman di Bloomberg, che ha menzionato il chip M4 durante una sessione di domande e risposte. Gurman rivela che Apple ha “iniziato da poco lo sviluppo formale” di un nuovo MacBook Pro che sarà equipaggiato con il chip M4, destinato a vedere la luce in un prossimo futuro. I dettagli per il momento sono praticamente nulli, quindi dovremmo attendere ancora un po’ prima di vedere l’arrivo sul mercato del nuovo Macbook Pro.

Il modello attuale è stato presentato nell’ottobre del 2023 ed è stato il primo dispositivo della mela morsicata ad adottare il chip M3, basato sulla stessa tecnologia a 3 nanometri del chip A17 Pro utilizzato per l’iPhone 15 Pro. Oltre al M3, Apple ha introdotto anche le versioni M3 Pro e M3 Max, destinate alle configurazioni più avanzate del MacBook Pro.

Anche la gamma Macbook Air e iMac ha ricevuto l’aggiornamento al chip M3, mentre il Mac mini, il Mac Studio e il Mac Pro sono ancora in attesa di ricevere il refresh.

Secondo alcune speculazioni il chip M4 si baserà sul processore A18, il futuro chip presente negli iPhone 16 Pro in uscita per questo anno. Entrambi dovrebbero includere un maggior numero di core nel Neural Engine per gestire attività legate all’intelligenza artificiale, che saranno software cruciali e centrali in iOS 18 e in MacOS 15. Giusto per tirare fuori un po’ di numeri, il chip A17 Pro è in grado di processare fino a 35 trilioni di operazioni al secondo.

via


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.