Skip to main content

Apple svela la nuova generazione di chip M3, M3 Pro e M3 Max

  • Pubblicato:
    31 Ottobre 2023, 09:05
  • Aggiornato:
    31 Ottobre 2023, 09:05
Lorenzo Ricciutelli
apple presenta le nuove cpu m3 m3 pro e m3 max

Il gigante di Cupertino ha svelato i suoi nuovi processori, M3, M3 Pro e M3 Max, una gamma destinata a ridefinire l’esperienza d’uso su Mac grazie alla tecnologia a 3 nanometri e prestazioni sensibilmente potenziate.

L’annuncio di Apple sulla nuova famiglia di chip M3 per i dispositivi Mac ha segnato una svolta nel mondo dei personal computer. I nuovi chip, realizzati con tecnologia a 3 nanometri, promettono performance eccezionali, efficienza energetica e nuove funzionalità.

Gli M3, M3 Pro e M3 Max sono i primi chip per personal computer a vantare una tecnologia a 3 nanometri, un miglioramento che garantisce un significativo incremento di velocità ed efficienza. Il processo a 3 nanometri permette di integrare un maggior numero di transistor in uno spazio ridotto, offrendo quindi prestazioni superiori. Le CPU e il Neural Engine della nuova gamma sono significativamente più veloci rispetto alla famiglia M1, mentre la GPU introdotta rappresenta un salto tecnologico sostanziale.

Rivoluzioni nell’Architettura Grafica

architettura chip m3

In particolare, la GPU della nuova gamma introduce la tecnologia di Dynamic Caching e, per la prima volta su Mac, il mesh shading e il ray tracing con accelerazione hardware. Queste funzioni avanzate trasformano l’esperienza grafica, permettendo ai videogiochi e alle app professionali di raggiungere livelli di realismo e precisione senza precedenti. I dati mostrano che il rendering è ora fino a 2,5 volte più veloce rispetto ai chip della famiglia M1.

CPU e Neural Engine: Agilità e Intelligenza

Il Neural Engine è migliorato del 60%, rendendo più rapidi e fluidi i flussi di lavoro di Intelligenza Artificiale e Machine Learning. La CPU vanta performance core ed efficiency core rispettivamente il 30% e il 50% più veloci rispetto a quelli del chip M1, trasformando attività come la programmazione con Xcode o la composizione musicale in Logic Pro in operazioni più snelle e reattive.

performance chip m3 di apple

Memoria unificata e supporto AV1

I nuovi chip supportano un’architettura di memoria unificata, con la possibilità di espansione fino a 128GB. Questa caratteristica permette flussi di lavoro che erano precedentemente impossibili su un notebook. Inoltre, il media engine ora supporta la decodifica AV1, migliorando l’efficienza della riproduzione video e ampliando le potenzialità in termini di streaming.

Sempre più “sostenibilità”

Sottolineando l’impegno dell’azienda verso l’ecosostenibilità, Apple ha enfatizzato l’efficienza energetica dei nuovi chip, un tratto che consente ai nuovi MacBook Pro di raggiungere una durata della batteria fino a 22 ore.

“M3, M3 Pro e M3 Max sono i chip per personal computer più avanzati mai realizzati,” ha dichiarato Johny Srouji, Senior Vice President of Hardware Technologies di Apple. Con queste parole, Apple non solleva solo l’asticella delle aspettative, ma ridefinisce completamente il panorama tecnologico dei personal computer.


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Nel tempo libero sono un imprenditore digitale.