Skip to main content

The Pokémon Company indaga su Palworld, il Pokémon con le armi

The Pokémon Company indaga su Palmword
25 Gennaio 2024, 10:26 | Lorenzo Ricciutelli Lorenzo Ricciutelli

Pokémon Company indaga su Palworld, comunicando di non aver concesso nessun permesso per l’uso delle proprietà intellettuali e dei suoi modelli.

La The Pokémon Company ha le antenne dritte su Palworld, il gioco che sta facendo molto discutere per le sue evidenti somiglianze con i celeberrimi Pokémon. Anche se non ha nominato direttamente Palworld, l’azienda ha annunciato che sta indagando su un gioco “lanciato nel gennaio 2024”. L’obiettivo? Vedere se ci sono state violazioni dei diritti di proprietà intellettuale legati ai Pokémon. E se ci sono, ha promesso di prendere “misure appropriate”.

Palworld si è presentato al pubblico il 18 gennaio come un mondo aperto popolato da mostri che ricordano i Pokémon. Ma c’è un ma: questi possono impugnare armi. E non è tutto. Il gioco propone tematiche più cupe, permettendo ai giocatori di vendere i loro “amici” alla schiavitù, ucciderli, mangiarli, oltre a combattere fino alla morte. Un successo? Sembra di sì: Pocket Pair, lo sviluppatore, afferma di aver venduto 7 milioni di copie su Steam in soli cinque giorni.

Pocket Pair difende il suo prodotto, dicendo che Palworld assomiglia più a giochi come Ark Survival Evolved e Vanaheim che ai Pokémon. Takuro Mizobe, CEO dell’azienda, ha dichiarato che il gioco ha superato le revisioni legali e che non ci sono state azioni legali da parte di altre compagnie. Tuttavia, la dichiarazione di The Pokémon Company lascia intendere che le cose potrebbero cambiare se venissero riscontrate violazioni di copyright.

La dichiarazione completa della compagnia recita: “Abbiamo ricevuto molte richieste riguardo al gioco di un’altra azienda lanciato nel gennaio 2024. Non abbiamo concesso alcuna autorizzazione per l’uso della proprietà intellettuale o degli asset dei Pokémon in quel gioco. Intendiamo indagare e prendere misure appropriate per affrontare qualsiasi atto che infranga i diritti di proprietà intellettuale legati ai Pokémon. Continueremo a tenere cari e a coltivare ogni singolo Pokémon e il suo mondo, lavorando per unire il mondo attraverso i Pokémon in futuro.”

Alla luce di questi eventi, la situazione tra The Pokémon Company e Palworld rimane in bilico. I fan dei Pokémon e i giocatori di tutto il mondo stanno ora attendendo l’esito delle indagini per vedere quali saranno le prossime mosse dell’azienda.

Fonte: The Pokémon Company


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.