Skip to main content

Apple Vision Pro: un prodotto di punta, con dei costi di produzione molto elevati

apple vision pro elevati costi di produzione
  • Pubblicato:
    26 Febbraio 2024, 08:58
  • Aggiornato:
    26 Febbraio 2024, 08:58
Lorenzo Ricciutelli

Il nuovo visore per lo spatial computing di Apple, il Vision Pro, si distingue per aver rinnovato un nuovo genere e per un prezzo di vendita molto importante.

Il prezzo con cui viene commercializzato il prodotto non è messo a caso: quasi metà del costo di vendita serve a coprire i costi dei componenti sofisticati che lo compongono.

Una ricerca condotta da Omdia e diffusa dalla CNBC ci svela che il costo dei soli materiali per ogni Apple Vision Pro si aggira intorno a $1,542, quasi il 44% del prezzo totale. È una cifra che copre esclusivamente i costi di produzione, senza considerare altre spese come ricerca e sviluppo o marketing.

Paragonato ad altri dispositivi sul mercato, come il Meta Quest Pro che costa $999 ($1,499 al lancio), il prezzo dei materiali dell’Apple Vision Pro è decisamente più alto. I display micro OLED, forniti da Sony a $228 l’uno, rappresentano la parte più costosa del visore. Con una densità di 3,380 pixel per pollice, questi schermi sono fondamentali per offrire una qualità d’immagine elevata, un aspetto che Apple considera fondamentale.

Oltre ai due display, a far lievitare il prezzo sono dei chipset avanzati di ultima generazione, come il chip M2 e il chip R1 che gestiscono funzioni e sensori. Nonostante il prezzo di lancio sia molto elevato, Apple considera una strategia a lungo termine per migliorare il dispositivo anno dopo anno e update dopo update. La società prevede di lanciare dei modelli successivi ad un costo progressivamente minore.

via


Lorenzo Ricciutelli
Lorenzo Ricciutelli
Fondatore e autore di Techdot. Vivo da sempre con un’amore sfrenato per l’informatica e la tecnologia. Homo sanza lettere, discepolo della esperienza. Imprenditore digitale.